Home | Profilo | Attività & ServiziLavori & Progetti | Contatti


«Professionalità, cultura del servizio e concretezza sono “linguaggi” che non conoscono frontiere e superano qualsiasi nazionalità»

 

PALATRENTO - Palazzetto dello Sport

 

Location: Trento (Italia)

Committente: PALATRENTO S.c. a r.L. (MAZZI - Impresa Generale Costruzioni s.p.a. e GRANDI LAVORI - FINCOSIT s.p.a.), per conto di Comune di Trento.
Tipo di incarico: Progettazione esecutiva delle strutture in c.a. e metalliche per la gara d'appalto concorso; Progetto costruttivo architettonico e delle strutture in c.a.; Coordinamento della progettazione integrata; Perizia generale di variante 1999; Assistenza tecnica in corso d'opera e assistenza ai collaudi.
Periodo di esecuzione dei servizi:  1994 - 2000
Importo dei lavori: € 16,5 milioni

 


   

l Palazzetto dello Sport in località Ghiaie del Comune di Trento è una struttura polifunzionale atta ad ospitare circa 5500 persone. L'edificio ha pianta rettangolare di dimensione di 83.40x102.00 m.


Le tribune sono poste sui quattro lati del campo, ed all'interno e sotto le stesse sono stati ricavati a vari livelli i locali di servizio nonché palestre di varie dimensioni.
I prospetti sono costituiti da frontiere vetrate doppie e continue che fungono anche da grandi intercapedini d'aerazione in facciata ai fini del confort termico interno.
Le coperture sono a sheds nelle zone delle due grandi tribune laterali e cieche sopra il campo centrale. Una serie di percorsi "volanti" a vari livelli consente il collegamento
 dei flussi pedonali all'intero Centro Sportivo "Ghiaie" ed in particolare alla "piastra del ghiaccio" confinante con il Palazzetto.

Le strutture di fondazione sono in cemento armato a platea per le tribune laterali e per il campo; quest'ultima contiene condotti d'aerazione trasversali collegati alle
intercapedini delle facciate. Le strutture di elevazione sono costituite da due grandi lame in cemento armato poste sui lati corti delle testate del campo aventi
funzione di controvento, da una grande trave reticolare in acciaio  di luce 65.00 m ed altezza 7.00 m costituente il portale mediano all'edificio con plinti isolati su pali
trivellati e n° 4 travi di riva di circa 45 m di luce sostenute dalla grande trave in acciaio e dalle lame in c.a. di testa. Le travi di riva costituiscono l'appoggio sul lato
campo della copertura a sheds delle tribune supportate da travi tubolari in acciaio tipo Vierendeel, e dall'altro lato da pilastrature in tubi di acciaio quadri
dim. 300x300 mm, posti sui fronti delle facciate vetrate.


I "percorsi volanti" interni all'edificio sono costituiti da  ponti in acciaio con travi reticolari contenenti anche la distribuzione impiantistica; i ponti esterni sono parte in
acciaio e parte in c.a..


I gradoni delle tribune sono costituiti da strutture in c.a. ordinario particolarmente curate sotto l'aspetto estetico.


Tutta la progettazione costruttiva, sia architettonica che strutturale è stata condotta seguendo procedure di controllo della qualità di progetto; l'evoluzione
 del progetto è avvenuta con il sistema di progettazione anglosassone "Fast truck" che prevede lo svolgersi della progettazione costruttiva in tempo reale in
concomitanza con l'esecuzione dei lavori.


Questo modo di condurre la progettazione ha portato a definire in corso d'opera la necessità di introdurre in progetto nuove sottocentrali tecnologiche
delle quali una parte in copertura ed una a metà dell'edificio a livello tribune evidenziandosi la loro necessità dal confronto diretto progettazione - costruzione.


Gli impianti tecnologici meccanici sono costituiti da n. 4 centrali di trattamento aria posizionate due in copertura dell'edificio e le rimanenti in apposito vano
tecnico e q.ta accessi piazzali. Le centrali poste in copertura sono del tipo a tutt'aria in grado di garantire le condizioni di comfort ambientale della zona
 gioco e gradinate, comprese particolari sonde per il rilievo del CO2 (anidride carbonica) a livello tribune ed annessa regolazione. L'impianto è del tipo
 free-cooling con azionamento automatico del sistema in base alla temperatura esterna.


Le altre due centrali sono del tipo ad aria primaria. L'alimentazione per il periodo invernale avviene da apposita centrale termica costituita da n.3 caldaie pressurizzate
alimentate a gas metano per una potenzialità complessiva di 3.000 KW. Una di queste caldaie è adibita alla produzione di acqua calda sanitaria accumulata in n. 2 boiler
da 3000 lt/cad.. Il raffrescamento estivo viene garantito da n. 2 gruppi frigoriferi condensanti ad aria di potenzialità frigorifera totale 1400 KW.


L'impianto elettrico è costituito da cabina di trasformazione MT/BT, locale quadri elettrici generale e sottoquadri di piano o di settore opportunamente ubicati.


L'impianto meccanico è gestito da un sistema di supervisione computerizzata e telecontrollo per mantenere il funzionamento ottimale dell'impianto per razionalizzare
il consumo energetico.
 
   
       


Opere stradali e autostradali - Opere ferroviarie e idrauliche - Opere di edilizia scolastica e sanitaria -
Opere di edilizia sportiva ed industriale - Opere di edilizia direzionale, commerciale e residenziale - Strutture speciali in c.a., c.a.p. e metalliche – Validazione progetti

Sede Legale:  Viale dell'Industria, 38 - 37135 Verona - Tel. e Fax +39 045 58 22 11 - 58 44 11
Iscritto alla sezione ordinaria R.I. di VR  n. /C.F. 02244440232 -  REA 344904  - Cap. Soc. € 50.000,00 i.v.
Tutti i diritti sono riservati.  E' vietata la riproduzione anche parziale.